L’Associazione Culturale Lumpen nasce a Palermo nell’ottobre del 2014 dal gruppo di lavoro che ruota attorno al regista Franco Maresco, consolidatosi con la realizzazione del film “Belluscone,
una storia siciliana” (regia di Franco Maresco) presentato alla 71 Mostra Internazionale del Cinema di Venezia, dove ha vinto il premio speciale della Giuria Orizzonti, e insignito delDavid di Donatello 2015 come miglior documentario.
Lo scopo principale dell’Associazione è la promozione, diffusione e salvaguardia della cultura cinematografica. Sin da subito si è distinta per alcuni eventi culturali di grande rilievo a Palermo.
Il primo “Lost in Belluscone” (15 e 16 Novembre 2014) alla Sala De Seta ai Cantieri Culturali alla Zisa, dove è stato proiettato il film Belluscone, una storia siciliana. Nello stesso anno “Abel, domani a Palermo!”, primo incontro pubblico della città con il celebre regista americano Abel Ferrara. L’Associazione Culturale Lumpen ha da tempo avviato una stretta collaborazione con la Cineteca di Bologna, grazie alla quale ha avviato a Palermo i cicli de Il Cinema Ritrovato aPalermo, proiettando in anteprima nazionale numerosi capolavori della storia del cinema restaurati dalla Cineteca di Bologna (in particolare Metropolis, Barry Lyndon, Tempi moderni, Amarcord)registrando uno straordinario successo di pubblico, anche in collaborazione con il Goethe Institut e l’Istitut Francais di Palermo. La Lumpen vanta inoltre numerose altre collaborazioni con realtà nazionali quali l’Arci, il Centro Sperimentale di Cinematografia e la Cineteca Nazionale e alcune fra le maggiori realtà distributive nazionali ed internazionali (Lab80film, Wanted Cinema, Ripley’s Film, VIGGO e altre). Nel 2015 l’Associazione collabora con la casa di produzione Ila Palma alla realizzazione del film
documentario “Gli uomini di questa città io non li conosco, vita e teatro di Franco Scaldati” di Franco Maresco, presentato Fuori Concorso alla 72a Mostra Internazionale del Cinema di Venezia dove vincerà il Premio Arca CinemaGiovani come Miglior Film Italiano.
Numerosi gli ospiti illustri che hanno partecipato agli incontri e alle rassegne come i critici Goffredo Fofi, Emiliano Morreale, il musicologo Stefano Zenni, i registi Marco Bellocchio, Roberto Andò e Lamberto Bava, lo scrittore Giorgio Vasta, l’autore televisivo Marco Giusti. Attualmente l’Associazione dopo aver terminato una collaborazione con la Cineteca di Bologna per l’uscita del terzo volume dedicato all’opera televisiva di Ciprì e Maresco, continua la sua attività di promozione cinematografica con i cicli de Il Cinema Ritrovato, presso il Cinema comunale Vittorio De Seta. Molte anche le collaborazioni con il Comune di Palermo; tra il novembre e il dicembre 2016 la Lumpen ha portato a termine la realizzazione di un film monografico sulla grande fotografa palermitana Letizia Battaglia, (La mia Battaglia – Franco Maresco incontra Letizia Battaglia, regia di Franco Maresco) che è stato presentato in occasione della mostra personale “Letizia Battaglia. Per pura passione” presso il MAXXI (Museo Nazionale delle Arti del XXI secolo) diRoma. E successivamente (il 10 dicembre 2016) la Lumpen ha realizzato, presso la sala grande del Teatro Biondo di Palermo, un grande concerto spettacolo (JASS, quando il jazz parlava siciliano) sull’immenso contributo dell’immigrazione siculo-americana nella nascita del jazz, registrando il tutto esaurito. Anche nel 2017 proseguono le iniziative in collaborazione con il Comune di Palermo, sempre presso la Sala De Seta, tra le più importanti, l’incontro con il regista e produttore Renzo Rossellini (figlio nonché assistente del grande Roberto Rossellini); la due giorni (Tony’s dream) in ricordo del mitico clarinettista Tony Scott a dieci anni dalla sua scomparsa, con la proiezione del documentario Io sono Tony Scott – ovvero come l’Italia ha fatto fuori il più grande clarinettista del jazz e il concerto con lo strepitoso quartetto formato da Salvatore Bonafede (pianoforte), Gabriele Mirabassi (clarinetto), Mauro Verrone (sax) e Alessandro Presti (tromba); e in ultimo il conferimento della cittadinanza onoraria di Palermo al celebre critico e scrittore Goffredo Fofi. Inoltre siamo orgogliosi di annunciare che l’Associazione Lumpen, il 17 maggio, ha inaugurato il Salone del libro di Torino riproponendo il concerto spettacolo JASS, quando il jazz parlava siciliano. Il 20 agosto invece ha realizzato presso il Teatro di Verdura di Palemo il concerto del grande sassofonista siculo americano Joe Lovano, Joe Lovano plays John Coltrane (in formazione con Salvatore Bonafede, Marcello Pellitteri e Pietro Ciancaglini), in omaggio ai cinquant’anni dalla scomparsa di John Coltrane. Dalle riprese realizzate durante il concerto e la permanenza di Lovano in Sicilia la Lumpen sta realizzando anche un altro piccolo documentario. Al momento è impegnata nella produzione esecutiva del nuovo film di Franco Maresco su Falcone e Borsellino, in occasione del 25° anniversario delle stragi di Capaci e via D’Amelio. Il film è coprodotto da Rai Cinema e tra i protagonisti c’è la grande fotografa palermitana Letizia Battglia.